Come aggiungere google Analytics in WordPress senza plugin

By  /  Seguimi su:            

Come e dove inserire Google Analytics in WordPress senza plugin

Non sai come e dove aggiungere il codice di tracciamento Google Analytics su WordPress? O semplicemente ti interessa sapere come aggiungere il codice di monitoraggio Google Analytics in WordPress senza installare plugin specifici?

Ecco la guida completa su come e dove inserire il codice monitoraggio di Google Analytics in WordPress!

Una delle prime cose da fare, dopo aver realizzato il nostro sito in WordPress, è sicuramente monitorare gli accessi e il comportamento degli utenti che visitano il nostro blog o sito Web.
Google Analytics è, di sicuro, lo strumento più utilizzato e tra i più apprezzati a livello globale.

Per il posizionamento nella serp, Google ormai tiene conto anche della velocità di caricamento del sito ed è noto che, più elevato è il numero dei plugin installati, maggiore sarà il rallentamento avvertito dall’utente nel caricamento delle pagine del nostro blog.

Così ho deciso di eliminare il plugin Google Analytics for WordPress visto che lo usavo solamente per inserire il codice di tracciamento di Google Analytics all’interno di tutte le pagine del blog e di scrivere direttamente “a mano” il codice… ovviamente non devi modificare tutte le pagine una ad una, ma solo un file!

Se invece non hai voglia di modificare manualmente i file, ti consiglio di usare il plugin Google Analytics for WordPress by Yoast.

Gooogle analytics è il servizio gratuito messo a disposizione da google per monitorare gli accessi di un sito web. In questo post vediamo come attivare il servizio di tracciamento in un sito WordPress.

Per inserire il codice di tracciamento (tracking-code) di google analytics su WordPress che consente di ottenere le statistiche delle visite al tuo blog esistono due metodi. Vediamo quali sono!

Metodo classico per l’inserimento del codice di tracciamento di Google Analytics su WordPress (tramite header.php)

Inserisci il codice alla vecchia “maniera” nell’header del codice html del blog (non vedrai nulla di diverso sul blog, niente scritte o cose strane).

Vai nel pannello di amministrazione, poi su Aspetto > Editor e selezioni il file header.php (sulla destra). A questo punto ti basta incollare il codice di tracciamento Google Analytics prima di </head>.

come inserire il codice di monitaraggio Google Analytics in un sito WordPress

Metodo 2 aggiungere il codice di tracciamento Google Analytics nel footer del tema WordPress (tramite function.php)

FUNZIONE GA()

Prima di iniziare con questa procedura crea una copia di sicurezza del file functions.php del tuo tema che si trova /wp-content/theme/tuo-tema/functions.php . Poi vai nel pannello di amministrazione su Aspetto > Editor e selezioni il file functions.php .
Aggiungi questo codice prima della fine del file:

<?php add_action(‘wp_footer’, ‘ga’); function ga() { ?> UA-19001110-1<?php } ?>

Ovviamente devi sostituire UA-19001110-1 con il tuo codice di monitoraggio!

Il codice di tracciamento Google Analytics questa volta verrà inserito nel footer di WordPress (prima della chiusura del body), alla fine di tutti i codici. Se vuoi inserirlo nell’head, basta sostituire:

add_action(‘wp_footer’, ‘ga’); 

con 

add_action(‘wp_head’, ‘ga’);

Ricordati sempre di creare un tema child WordPress prima di iniziare una delle due procedure descritte sopra. Se non sai come fare leggi questo articolo: cosa sono e come creare i temi child WordPress. Oppure scarica direttamente questo semplice plugin da usare che ti guiderà nella creazione del tema child: Child Theme Configurator.

La domanda che ti farai adesso sarà, qual è la migliore procedura? Conviene inserire il codice di monitoraggio di Google Analytics nel Header o nel footer di WordPress?

Vantaggi e svantaggi dei due metodi di inserimento (header e footer) del codice di monitoraggio di Google Analytics

Alcuni blog hanno il codice di tracciamento di Google Analytics nell’header, altri invece nel footer cioè a fondo pagina, quindi la posizione del codice diciamo che è arbitraria, ma devi sapere però, che adottare una procedura piuttosto che l’altra comporta dei vantaggi e degli svantaggi allo stesso tempo, infatti:

  1. se il codice è nell’header i dati vengono rilevati immediatamente ma se si utilizza il javascript e per qualche strano motivo si dovesse impallare, la pagina non si carica (davvero improbabile ma possibile).
  2. se il codice è inserito a fondo pagina, se l’utente chiude la pagina prima che venga completato il caricamento della stessa allora il codice non verrà eseguito e il tracciamento di questo utente non viene effettuato.

Tra le due io comunque suggerisco la prima procedura, anche se va ad inficiare sul caricamento delle pagine.

Conclusioni su: come inserire il codice di monitoraggio Google Analytics su un sito WordPress

In questo articolo ti ho illustrato due metodi per inserire il codice di Google Analytics nell’Header o nel footer di WordPress. Devi sapere poi, che solitamente, ci sono i temi WordPress premium che prevedono già dei box di inserimento appositi per il codice di tracciamento Google Analytics, questi sono ad esempio: Generatepress Premium, Enfold, Avada, THE7, Jupiter, Schema, Sociallyviral, Astra Pro, Impreza ecc..

Se la guida di oggi ti è piaciuta ti invito come sempre a condividerla sui social oppure lascia un commento se dire la tua!


Condividi questo contenuto sui social

Sostieni anche tu Creare Blog e Siti Web Wordpress con una piccola donazione con PayPal!

Donazioni sicure con PayPal
come creare un blog Wordpress
By Antonio Rizzo

Ideatore e fondatore di Creare Blog e Siti Wordpress. Consulente Wordpress per aziende e professionisti che desiderano promuovere i loro servizi o prodotti sul web attraverso un blog, sito web o ecommerce.

Rispondi con un commento

  Segui i nuovi commenti  
Notificami