Come configurare W3 Total Cache per velocizzare WordPress guida completa

By  /  Seguimi su:            

Come configurare W3 Total Cache per velocizzare il tuo sito WordPress: ecco la guida completa in italiano.

Non sai come configurare W3 Total Cache? Cerchi una guida a W3 Total Cache in italiano? Sei stai cercando una guida in italiano su come come configurare W3 Total Cache in modo semplice e veloce per velocizzare il tuo sito WordPress sei nel posto giusto! Se invece sei capitato qui per caso ma non ti dispiacerebbe rendere il tuo sito WordPress più veloce, continua comunque a leggere; questo post ti sarà utile.

In questo articolo, infatti, voglio proprio fornirti una guida su come configurare W3 Total Cache per velocizzare il tuo sito WordPress

In questa guida completa alla configurazione di W3 Total Cache cercherò di guidarvi passo dopo passo all’attivazione e all’impostazione delle numerose funzionalità di questo plugin. Visto il numero elevato di configurazioni possibili ho deciso di semplificare al massimo la procedura di configurazione di W3 Total Cache.
Non perdiamo altro tempo e iniziamo subito con la guida a W3 Total Cache.

Prima dell’attivazione e configurazione di W3 Total Cache

W3 Total Cache è uno dei migliori plugin per velocizzare il tuo sito Web WordPress. Per funzionare correttamente, e solo per la prima configurazione, W3 Total Cache necessità di poter sovrascrivere alcuni file e cartelle della vostra installazione WordPress.

È necessario assicurarsi quindi che siano scrivibili, ovvero le cartelle con permessi a 755 e i file a 644,  e in particolare: la cartella wp-content dove W3 Total Cache inserirà alcuni file necessari al suo funzionamento (es. advanced-cache.php, db.php, object-cache.php) e 2 cartelle “w3tc-config” e “cache” (dove memorizzerà le copie statiche delle pagine); il file wp-config.php dove inserirà una semplice costante che viene usata dallo stesso plugin cioè define('WP_CACHE', true); ed infine il file .htaccess dove inserirà le regole per la gestione degli header di caching, la cache delle risorse esterne, la compressione Gzip, ecc..

Come configurare W3 Total Cache correttamente per velocizzare WordPress senza CDN (Content Delivery Network)

Installa W3 Total Cache

Prima di installare W3 Total Cache, assicurati di non averne già installati altri che implementano la stessa funzionalità. Se così fosse, devi cancellarli.
Come per tutti i plugin, installa W3 Total Cache navigando all’interno della Bacheca in Plugin > Aggiungi nuovo e cercando W3 Total Cache clicca poi su installa.

Configurazione di W3 Total Cache

In questa guida completa alla configurazione di W3 Total Cache entreremo nel dettaglio delle varie sezioni del plugin W3 Total Cache e ottimizzeremo le performance del vostro sito WordPress attivando e valutando i miglioramenti a ogni passaggio.

Impostazioni generali W3 Total Cache

Dopo aver attivato il plugin, vai in Performance > General Settings. Qui, trovi la sezione chiamata Page Cache e spunta la voce Enabled. Lascia invece invariata la selezione “Page cache method: Disk Enhanced” nel menu a tendina. Infine, clicca “Save all settings”.

Questa opzione serve ad attivare la creazione di una versione statica di tutte le pagine visitate ed aiuta a ridurre il tempo di caricamento delle pagine di WordPress.
Sempre su questa pagina (General Settings), controlla che sia spuntata la casella “Enabled” anche in corrispondenza della voce Browser Cache.

Imposta la Browser Cache in W3 Total Cache

Il secondo passo è quello di impostare la cache del browser. Vai ora nel menù di sinistra di WordPress in Performance > Browser Cache per lavorare su altre opzioni. Su questa pagina, all’interno della prima sezione “General” spunta tutte voci eccetto “Set W3 Total Cache Header” e “Do not process 404 errors for static objects with WordPress”.

Queste sono è la configurazioni base di W3 Total Cache che può bastare per un sito di piccole dimensioni e poco appesantito da plugin e se è la prima volta che ti occupi della configurazione di W3 Total Cache.

Imposta Minify HTML, Js e CSS su W3 Total Cache

Questo plugin tra le tante altre funzionalità ne ha altre due particolarmente utili, sono quelle chiamate Minify e Database Cache. In questo caso, prima di modificare le configurazioni default ti consiglio di contattare il tuo hosting provider per verificare che siano compatibili con il server su cui è ospitato il tuo sito WordPress.

Per attivare Minify ritornate sulla pagina “General Settings” (descritta al punto 1) e attivate la funzionalità Minify lasciando le altre impostazioni ai loro valori di default.
Per completare le impostazioni di Minify, dal menu principale del plugin vai alla voce Performance, cliccate su Minify.

La pagina Minify gestisce la minimizzazione o compressione del codice HTML, dei JavaScript e dei CSS del vostro tema WordPress (oltre che la loro concatenazione) ed è, di fatto, la sezione che può creare più problemi al vostro sito WordPress.
Spostati adesso nella sezione Minify dovrai verificare che le due componenti Js minify e CSS minify siano attive come di default.

Se dovessi riscontrare dei problemi di visualizzazione del sito dopo questa configurazione allora ti consiglio di disattivare l’opzione minify e limitarti alla configurazione base del plugin riassumibile nei primi due punti di questa guida ideale per i principianti e per qualsiasi sito senza problemi.

Imposta Database Cache su W3 Total Cache

Database Cache: permette di abilitare la cache per le query SQL al database. In questo caso le opzioni di default vanno bene nella maggior parte dei casi, quindi non andremo a toccare altre impostazioni nella relativa pagina di dettaglio.

Se vuoi attivare l’opzione Database Cache su W3 Total Cache torna in Performance > General Settings. Qui, trovi la sezione chiamata Database Cache e spunta la voce Enabled. Lascia invece invariata la selezione “Page cache method: Disk Enhanced” nel menu a tendina. Infine, clicca “Save all settings”. Lasci infine invariate le impostazioni come di default alla sezione specifica Database Cache.

Ricorda che se hai oltre a WordPress anche un ecommerce con Woocommerce, affinché la cache del database possa lavorare con WooCommerce è necessario aggiungere _wc_session_ all’opzione “Ignored query stems” presente nella specifica sezione del menù Performance “Database Cache”  nella scheda “Advanced“.

La configurazione avanzata di W3 Total Cache è adesso terminata!

Conclusione su: come configurare W3 Total Cache per velocizzare il tuo sito WordPress

Con questo concludiamo la guida completa su come configurare W3 Total Cache per velocizzare WordPress. Come vedi, la configurazione del plugin è piuttosto semplice. Ci sarebbero tante funzionalità avanzate da poter impostare, però quello che ti consiglio di fare è iniziare con queste impostazioni e continuare a monitorare costantemente le performance del tuo sito servendoti di questi due strumenti online gratuiti: Page Speed Insight e Pingdom.

E tu quale plugin hai configurato sul tuo sito WordPress per velocizzare le sue performance? Hai già provato a configurare W3 Total Cache sul tuo WordPress? Oppure usi già un altro strumento di caching?

Se questa guida su W3 Total Cache ti è piaciuta ti invito a condividerla sui social network!

Condividi sui social

Sostieni anche tu Creare Blog e Siti Web Wordpress con una piccola donazione con PayPal!

Donazioni sicure con PayPal
come creare un blog Wordpress

Ideatore e fondatore di Creare Blog e Siti Wordpress. Consulente Wordpress per aziende e professionisti che desiderano promuovere i loro servizi o prodotti sul web attraverso un blog, sito web o ecommerce.

Estensioni per Woocommerce

Prendi subito le estensioni premium che ti servono ad ampliare le funzionalità del tuo ecommerce con Woocommerce usufruendo dello sconto del 30% solo per oggi!

WooCommerce

Page Builder Wordpress

Se stai impazzendo per capire come creare pagine web avanzate dall'aspetto grafico accattivante e coinvolgente è perchè non usi uno di questi strumenti!

Rispondi con un commento

  Segui i nuovi commenti  
Notificami
WooCommerce