Come creare un Blog professionale

By  /  Seguimi su:     
Condividi questo articolo sui social

Come creare un blog professionale in un’ora seguendo 4 semplici step

Come creare un blog professionale o un sito web? Se desideri portare online la propria attività professionale o aziendale deve sapere che si tratta di una scelta importante e che deve essere fatta seguendo dei precisi criteri.

Non essere presenti online oggi vuol dire perdere quote di mercato già acquisite, e soprattutto, perdere la grande occasione offerta dal web di poter diffondere a macchia d’olio il tuo Brand  e quella di acquisire nuovi clienti che non ti conoscono ma che sono interessati ai tuoi prodotti o servizi.

Per aprire un blog occorre fare essenzialmente 4 scelte strategiche per ottenere buoni risultati sotto e valutare vari aspetti (grafica, funzionalità, ottimizzazione SEO, praticità nella gestione dei contenuti, nella gestione degli utenti e dei relativi permessi ecc…).

Come creare un blog professionale oppure un sito web vetrina o Corporate?

Prima di vedere come creare un blog professionale è necessario che tu abbia bene mente la differenza tra sito web e blog. La scelta tra un sito web o blog può essere importante in funzione della strategia digitale che vuoi adottare per la tua attività aziendale o professionale.

Perché la scelta tra un sito web o blog è una scelta strategica? In un sito web (insieme di pagine statiche) la comunicazione è di tipo unidirezionale, nel blog invece è interattiva. Cosa vuol dire in termini pratici tutto questo, che nel blog il tuo pubblico di riferimento (Target) può interagire con i contenuti del tuo blog attraverso la funzionalità commenti e le condivisioni social.

In sostanza il blog presenta una struttura orientata a fare Engagement un sito web per sua natura no!

In un sito web, infatti, comunichi il tuo contenuto in modo passivo e senza possibilità interazione alcuna (salvo la possibilità di dare agli utenti di poterlo condividere sui social). Quindi, intorno ai tuoi contenuti non è possibile creare una community di persone interessate ai tuoi prodotti o servizi che magari interagiscono tramite commenti oltre che con le condivisioni social.

In più puoi sfruttare i commenti per raccogliere i feedback dei tuoi utenti/visitatori/iscritti e migliorare la qualità dei tuoi servizi o prodotti o addirittura svilupparne di nuovi. Grazie ad un blog puoi anche incentivare i tuoi utenti/followers ad iscriversi al tuo servizio di newsletter in modo da poterli tenere sempre aggiornati sulle novità che riguardano i tuoi prodotti e servizi e formarli con guide utili recapitate tramite email per fidelizzarli e che puntano agli articoli di loro interesse presenti sul tuo blog.

Un’altra fantastica opportunità che può offrirti un blog, oltre a quella di raccogliere feedback, è quella di poter creare liste di iscritti per le tue newsletter, e pure quella di creare una Community online. Cioè un logo di incontro di persone con gli stessi interessi verso determinati prodotti o servizi che tu cerchi di vendere o promuovere.

Come creare un blog professionale usando il CMS giusto: ecco qui WordPress CMS

come creare un blog professionale

Se vuoi creare un blog veramente professionale in grado di fare tutto quello che ti ho accennato, devi solo scegliere WordPress! WordPress è il miglior CMS o più semplicemente strumento di gestione dei contenuti di un blog o sito web in circolazione.

WordPress presenta tanti vantaggi sia dal punto di vista SEO che di usabilità. Già, WordPress è l’unica piattaforma per creare un blog che presenta l’interfaccia più semplice e immediata e che ti consente un apprendimento facile e immediato. Proprio così sarai in grado di usare WordPress e cominciare a creare i contenuti del tuo blog fin da subito senza dover seguire estenuanti e costosi corsi online.

Dal punto di vista SEO invece WordPress è ottimo perché ti consente di ottimizzare la struttura dei permalink dei tuoi articoli (o URL). Per impostazione predefinita WordPress crea la struttura delle URL in questo modo “www.tuosito.it/?p=[id]”. Questo tipo di permalink non è per niente SEO friendly. Poter gestire i permalink è uno dei punti chiave per l’ottimizzazione SEO del tuo sito web.

Se vuoi approfondire sui vantaggi offerti da WordPress leggi questo articolo su quali sono i principali motivi che spiegano: perché usare WordPress

Come aprire un blog in 4 step

Il blog è un ottimo supporto per il tuo lavoro, sia che si tratti di una attività professionale personale che di un’attività aziendale. Per realizzare un blog professionale e fare leggere i tuoi articoli online ti serve sostanzialmente seguire questi 5 passi.

Ecco i 5 step da seguire per mettere online un blog professionale

  1. Scegliere il nome dominio giusto per la tua attività aziendale o professionale o marchio
  2. Acquistare il piano Hosting per WordPress
  3. Installare WordPress CMS sul tuo spazio web
  4. Scegliere il tema grafico adatto
  5. pubblicare gli articoli con WordPress

1 step per creare un blog: scelta del nome dominio ed estensione del dominio

Scelta del nome dominio per un blog o sito web

Il nome dominio (http://nomedeltuoblog.it ) è la prima scelta che devi affrontare quando devi creare un blog o qualsiasi altro tipo sito internet. Il nome dominio deve servire ad identificare in modo inequivocabile il nome della tua attività aziendale o professionale o marchio (Brand).
I nomi dominio che andranno a formare l’URL del tuo blog possono essere di vari livelli. Un nome dominio può essere:

  • Secondo livello (www.nometuoblog.it)
  • Terzo livello o sottodomini (forum.nomedeltuoblog.it)

I domini di secondo livello sono quelli che si acquistano generalmente insieme ad un servizio di Hosting (spazio web dove sono archiviati i file di installazione del tuo CMS e i dati del tuo blog). I domini di terzo livello invece sono quelli associati ad un dominio di livello già esistenti.

La scelta del nome dominio (di secondo livello) è oggettivamente la scelta più complessa e più importante quando si vuole creare qualsiasi progetto web. Perché ti identificherà sul web, invoglierà gli utenti (nonché tuoi potenziali clienti) a visitare il tuo blog (o il tuo sito web) piuttosto che di un altro.

Quindi concorderai con me che la scelta del nome dominio non è da considerare alla leggera e che deve essere affrontata con oculatezza e a seguito di approfondita analisi anche della concorrenza.

L’analisi della concorrenza ti serve per scegliere un nome dominio innanzitutto originale ed unico in grado di differenziarti dal resto della concorrenza ed evitare così la confusione con ogni altro Brand operante nello stesso tuo settore.
Il nome dominio, l’elemento che deve identificarti sul web in modo unico e originale, e che deve rendere memorabile il tuo Brand, deve essere:

  • chiaro e breve (per essere memorabile e quindi facile da ricordare per i tuoi utenti)
  • fantasioso (per essere unico e originale)
  • privo di caratteri speciali (perché deve semplice e immediato)
  • rappresentativo (deve dare un’idea del tipo di attività che si svolge o settore in cui si opera)
  • differenziante (magari perché fa riferimento ad un vantaggio competitivo)

Scegliere l’estensione adatta per il nome dominio di un blog

Il nome dominio comprende una parte finale che finisce con .it o .com o altro ancora. Questa parte finale viene chiamata estensione del nome dominio (parte antecedente all’estensione). Quindi, in un dominio internet di un blog quale potrebbe essere ad esempio mangiaresano.it, il nome dominio coincide con “mangiaresano” mentre l’estensione del del nome dominio è “.it“.

Chiarito questi concetti vediamo ora come scegliere nel modo corretto l’estensione del nome dominio del tuo blog.

La scelta dell’estensione di un dominio internet dipende essenzialmente da due fattori:

  1. mercato di destinazione
  2. tipo di attività che si svolge

Per farti un esempio se la tua attività professionale o aziendale si svolge a livello locale ed esclusivamente nella’ambito del mercato nazionale italiano, la scelta più adatta allora, anche da un punto di vista dell’indicizzazione sui motori di ricerca e SEO, è sicuramente la scelta dell’estensione “.it”.

Se invece svolgi un’attività aziendale e tuoi contenuti multilingua sono destinati ad un mercato estero allora dovrai scegliere senza alcun indugio l’estensione “.com”. Potresti invece scegliere l’estensione “.net” (più difficile da indicizzare) nel caso in cui

2 step per creare un blog: scegliere l’hosting perfetto

La seconda scelta da fare in concomitanza a quella del nome dominio è quella dell’Hosting Provider (fornitore dello spazio web che solitamente ti fornisce anche il nome dominio incluso nel servizio).

La scelta dello spazio web (o Hosting) deve essere funzionale al tipo di CMS che andrai usare. Questo vuol dire che se sceglierai di usare WordPress, il CMS più diffuso, potente e facile da usare per la creazione e gestione di un blog, dovrai anche verificare che l’hosting che stai prendendo in considerazione presenti le caratteristiche necessarie per ospitare quel tipo di piattaforma web.

Ti sconsiglio di usare CMS diversi da WordPress. Perché io personalmente ho avuto di testarli è ti assicuro che la semplicità d’uso è disarmante, a tal punto che ti basterebbe vedere un video di 15 minuti per capire l’intero funzionamento del CMS grazie anche alla sua interfaccia chiara e immediata che ti consente di spostarti da un menu all’altro senza nessuna difficoltà.

Se ti interessa sapere quali sono le caratteristiche che deve avere un Hosting Provider per ospitare WordPress CMS leggi questo articolo: Hosting WordPress caratteristiche.

Ma vediamo quali sono i migliori servizi Hosting per WordPress (e non solo) in modo assoluto sia per potenza, per affidabilità e prestazioni:

Per acquistare un Hosting condiviso per il tuo blog, fra quelli indicati precedentemente, clicca rispettivamente su: Piani FastcometPiani Siteground

Qualsiasi Hosting Provider acquisterai fra quelli indicati farai un eccellente investimento per il tuo blog che inizierà ad essere online partendo con il piede giusto. Già proprio così, la scelta di un buon Hosting è fondamentale se vuoi che:

  • il tuo blog sia sicuro per i tuoi utenti che desiderano fornirti i loro dati sia personali che di pagamento nel caso in cui decidessero di registrarsi oppure sottoscrivere un tuo piano di abbonamento sfruttando una connessione sicura HTTPS come quelle usate dalle banche;
  • gli articoli del tuo blog sia accessibili velocemente senza tempi di attesa lunghi e superiori a 3 secondi che potrebbero far scappare i tuoi visitatori e farti perdere potenziali clienti, il tutto grazie all’avanzato sistema di compressione dati e cache integrato in questi Hosting;
  • il tuo blog sia sempre visibile 365 giorni l’anno (quindi senza gravi interruzioni che  potrebbero causarti una perdita di fatturato e di immagine per il tuo brand) grazie ad un uptime garantito del 99,99% che nessun altro servizio hosting ti assicura;
  • gli articoli del tuo blog siano sempre ripristinabili sfruttando il servizio di backup incluso in questi Hosting.
  • il blog sia immune da attacchi Hacker
  • WordPress sia il CMS predefinito per gestire creare e gestire i contenuti del tuo blog e molto altro ancora…

3 step creare un blog: installare WordPress CMS

Se hai già deciso di installare WordPress come CMS per la creazione e gestione dei contenuti del tuo blog non ti resta adesso che vedere come sia possibile installare WordPress direttamente dal cPanel (pannello di gestione del tuo spazio web) in pochi semplici click. La procedura descritta nel video tutorial è pressoché uguale anche su Fastcomet e in tutti servizi di Hosting in commercio che usano un cPanel aggiornato.

Quella che viene descritta in video è un’installazione di WordPress in remoto cioè direttamente sul server del tuo Hosting. Ma devi sapere anche, che puoi usare WordPress pure in locale cioè sul tuo PC. Questo può esserti di aiuto se vuoi prima interfacciarti con il CMS che dovrai usare per creare un blog un futuro e in modo più veloce visto che avrai appreso il funzionamento di WordPress sul tuo PC Windows e OFFLINE.

Scopri come quali sono tutti i modi più usati per: installare WordPress in locale

4 step creare un blog: scegliere il tema grafico più idoneo

Scegli sempre temi premium se vuoi realizzare un blog professionale oppure un sito web dal design convincente e contestuale al tuo business

Quando avrai installato WordPress sul tuo Hosting troverai attivato per impostazione predefinita un Template (o tema grafico) che si chiama “Twenty Seventeen”. I temi servono a definire l’aspetto grafico del tuo blog o sito web. Dalla bacheca di WordPress potrai scaricare altri temi gratuiti dalla buona grafica ma spesso limitate nelle sue funzioni principali per operare personalizzazioni grafiche e non solo.


Pertanto, se vuoi un blog davvero professionale, ti consiglio di acquistare sempre temi WordPress professionali a pagamento perché integrano funzionalità aggiuntive che possono aumentare le potenzialità di sviluppo del tuo blog, presentono un codice sicuro e in più ottimizzato anche in chiave SEO, ed infine, perché ottiene il supporto direttamente dai suoi sviluppatori che provvedono anche rilasciare aggiornamenti costanti per migliorarne le funzionalità e la sicurezza del tema fornito.

Un altro vero motivo per scegliere sempre i temi a pagamento, oltretutto non troppo costosi e accessibili a tutti (meno di 60€), è il fatto che vengono spesso progettati per realizzare specifiche tipologie di siti web o blog. Se per esempio desideri creare un blog “Fashion” facendo un accurata ricerca sui migliori marketplace di Template per WordPress riuscirai a trovare sicuramente il tema adatto per il tipo di contenuti che andrai pubblicare sul tuo blog.

Se ti interessa qui trovi: le migliori piattaforme dove acquistare temi premium per WordPress

Temi Responsive e Multipurpose con Visual Page Builder Drag and Drop integrato per creare un blog professionale e con funzionalità avanzate

Oltre ai temi “specifici” ideati cioè per determinate tipologie di blog o  siti web, esistono anche i temi WordPress Multipurpose cioè temi idonei per realizzare qualsiasi tipologia di blog o sito web.
Dai un’occhiata a questi temi WordPress Multipurpose con demo predefinite da poter importare e utili per definire la grafica del tuo blog in base alla categoria di appartenenza (settore di attività):
DiviEnfoldAvadaThe7JupiterUltra

Se il tuo obiettivo è quello solo di creare un blog professionale, personalizzabile sotto ogni aspetto dal punto di vista grafico e idoneo per promuovere e vendere dei prodotti o servizi online sia fisici che digitali (prodotti scaricabili) ma anche virtuali (consulenze) ti consiglio allora:

Generatepress Premium (professionale, Multipurpose, economico, sicuro e veloce e in più compatibile con la maggior parte dei plugin più diffusi di WordPress come Woocommerce).

Ti ricordo poi che tutti questi temi sono pure compatibili con Woocommerce e WPML il più diffuso plugin per creare un blog multilingua.

Temi WordPress professionali Responsive e compatibili con Woocommerce perfetti per creare un blog performante e vendere prodotti fisici, digitali, virtuali o in affiliazione

Altri ottimi temi per creare un blog che deve essere veloce nel caricamento delle pagine e utile per promuovere i prodotti e i servizi della propria attività aziendale o professionale sono i temi Mythemshop (i più veloci del web!) come ad esempio:

SchemaWrite – Generatepress Premium

Una volta che hai scelto il nome dominio e il servizio Hosting giusto, installato WordPress con un click dal cPanel del tuo Hosting e scelto il tema perfetto per il tuo blog, adesso sei pronto per iniziare a pubblicare i tuoi articoli con la piattaforma WordPress per promuovere al meglio i servizi o prodotti rispettivamente della tua attività professionale o aziendale.

Sempre migliorare l’esperienza utente sui dispositivi mobili ed ottenere un occhio di riguardo dal principale motore di ricerca qual è Google, ti consiglio anche di trasformare il tuo blog o sito web in WPA.

Come creare un blog professionale e multilingua

Se desideri creare un blog multilingua oggi non è più un problema. Puoi creare un blog multilingua in due modi sostanzialmente: tramite l’installazione di specifici plugin (come WPML) oppure acquistando dei temi multilingua con funzionalità di traduzione linguistiche integrate.

Se devi ancora aprire il tuo blog ovviamente la scelta migliore è quella di acquistare un tema con supporto multilingua built-in (cioè già integrato) in modo da poter risparmiare sui costi di acquisto di un plugin specifico dopo. Se invece hai già un sito WordPress che vuoi trasformare in un sito Multilingua allora devi optare necessariamente per l’installazione di un plugin ad hoc.

I migliori temi multilingua con funzionalità di traduzione integrata per creare blog e siti web in più lingue sono quelli di: Ait-themes

Se vuoi creare un blog multilingua ti consiglio questo tema: Tema Langwitch per creare siti e blog multilingua

Qui trovi: i migliori plugin WordPress per creare un blog o sito web multilingua

Creare un blog: come pubblicare gli articoli su WordPress

Creare gli articoli per il tuo blog con WordPress è davvero facilissimo ed è molto simile come scrivere dei testi con immagini su Word, il più famoso programma di videoscrittura di Microsoft Office.
Se ci non credi ecco un video che ti insegna a creare un articolo per il tuo blog usando WordPress

Conclusioni: come creare un blog professionale in 4 semplici step e in meno di un’ora

Come hai potuto verificare grazie a questo articolo, oggi sapere come creare un blog professionale per la tua attività professionale o aziendale oltre ad essere necessario e pure facile e veloce. Per creare un blog in meno di un’ora hai bisogno però il CMS giusto qual è WordPress, un servizio Hosting professionale che sia performante e affidabile, ed infine il tema grafico (o Template) più idoneo per rappresentare al meglio i contenuti che andrai a pubblicare sul tuo blog sia essi in lingua italiana che in altre lingue.

Se desideri però velocizzare ulteriormente il processo di creazione del tuo blog occupandoti solo della creazione dei contenuti per i tuoi articoli saltando così la fase 1, 2 e 3 di questa guida, quelle cioè relative all’acquisto e registrazione del nome dominio e dell’Hosting, e a quella dell’installazione di WordPress, ora puoi farlo affidandoti al nostro servizio “Blog WordPress Veloce” ti basta cliccare sul pulsante che vedi qui sotto:

E tu hai già un blog? Ti piacerebbe creare un blog? Hai bisogno di creare un blog multilingua?

Se questa breve guida su come creare un blog in 4 step ti è piaciuta condividila subito con gli amici oppure se usi già WordPress lascia un commento per dirci cosa ne pensi di questa fantastica piattaforma per blog!

Ideatore e fondatore di Creare Blog e Siti WordPress. Consulente WordPress per aziende e professionisti che desiderano promuovere i loro servizi o prodotti sul web attraverso un blog, sito web o ecommerce.


Ottieni anche tu tutti i vantaggi riservati agli iscritti di Creare Blog e Siti Web Wordpress!

come creare un blog Wordpress

By Antonio Rizzo

Ideatore e fondatore di Creare Blog e Siti Wordpress. Consulente Wordpress per aziende e professionisti che desiderano promuovere i loro servizi o prodotti sul web attraverso un blog, sito web o ecommerce.

Rispondi con un commento

  Subscribe  
Notificami