Come installare WordPress in locale

By  /  Seguimi su:            

Come installare WordPress in locale: ecco 3 modi

Non sai come installare WordPress in locale cioè sul tuo PC? Io consiglio sempre di installare WordPress in locale (sul computer), per far pratica o test, un’operazione che può risultare banale per chi è esperto quanto complessa per chi non ha competenze in materia. In realtà oggi esistono diversi metodi che rendono questa operazione semplice per tutti. Anche per questo ti suggerisco di approfittarne soprattutto se sei alle prime armi.

Con questo articolo, oggi, ti mostro 3 modi differenti per installare WordPress in locale, tutti validi, così potrai scegliere quello che fa per te e decidere se usare uno o l’altro a seconda del contesto intendi operare. I motivi per cui dovresti installare WordPress in locale sono molti ma, principalmente e più semplicemente, perchè puoi fare tutte le prove che vuoi in totale tranquillità e velocità. Il risultato è immediato e se fai disastri nessuno ti vede.

Ma vediamo quali sono i questi metodi!

Come installare WordPress in locale con Instant WordPress

Instant WordPress è solo per Windows. Una volta scaricato il software lo fai partire e scegli una cartella o una chiavetta in cui estrarre il contenuto.

Quindi entri nella cartella in cui hai estratto tutto e avvii il programma cliccando due volte sul file InstantWP.exe. A questo punto si apre il pannello di controllo che ti permette di accedere a tutto:

  • cartelle dei plugin e dei temi;
  • phpMyAdmin;
  • vedere subito come si presenta il tuo sito esternamente o effettuare l’accesso all’interno di WordPress e iniziare a sperimentare e personalizzare il tuo sito.

I vantaggi di Instant WordPress per eseguire WordPress in locale sono molti:

  1. Si può contare su un ambiente di test pronto per l’uso essendo già configurato.
  2. Instant WordPress può essere installato in una cartella di propria scelta, sul disco fisso (esempio:C:\IWP) oppure, addirittura, in una semplice chiavetta USB.
  3. È possibile caricare sullo stesso sistema, sullo stesso disco fisso o sulla stessa chiavetta, più istanze di Instant WordPress. Basterà aver cura di rieseguire l’installazione del pacchetto specificando una cartella diversa dalle precedenti.
  4. Instant WordPress non “sporca” il registro di sistema e non carica alcun file in locazioni di memoria diverse dalla cartella di destinazione specificata. Nel Pannello di controllo (sezione Programmi e funzionalità) non si troverà traccia di Instant WordPress perché non è prevista alcuna procedura di disinstallazione. Per eliminare il pacchetto, basterà cancellare la cartella nella quale Instant WordPress è stato installato.

Per impostazione predefinita, l’accesso all’amministrazione di WordPress si effettua digitando come nome utente “admin” e come password “password” ; quello a MySQL/PhpMyAdmin digitando come nome utente “root” e lasciando vuoto invece il campo password.

Con questo procedimento, se ti servisse, puoi creare quanti siti di prova vuoi. Dovrai solo mantenere il file di installazione di origine ed estrarre il contenuto in differenti cartelle. Un limite è che potrai poi avviare un solo sito alla volta. Un’alternativa valida a Instant WordPress per installare in locale WordPress è Bitnami 

2. Come installare WordPress in locale con Xampp (consigliato)

Questa è la via più utilizzata perché, pur essendo semplice, permette di eseguire moltissime  operazioni. Esistono diversi software che ti permettono di avere un server locale sul tuo computer. Personalmente mi trovo molto bene con Xampp.

Xampp è disponibile sia nella versione con l’installer che portabile, è disponibile in lingua italiana, compatibile con i principali sistemi operativi (Linux, Windows e Mac) e in pochi minuti lo puoi avere sul tuo computer. Se ti interessa ho realizzato due video qualche anno fa che sono ancora attuali (fanno un po’ pena ma si capisce bene come procedere…).

Con questa piattaforma potrai poi creare quanti siti WordPress desideri o altri siti usando altre applicazioni (Drupal, Joomla, ecc…). Testare insomma applicazioni di ogni genere che necessitano di questo ambiente.

Una volta installato XAMPP ti basterà creare un database, scaricare l’ultima versione di WordPress, mettere tutti i file in una cartella (che puoi chiamare come nome dominio del tuo sito) all’interno di htdocs e avviare l’installazione come dovessi farlo sul tuo server remoto offerto da un provider di servizi di Hosting.

Qui trovi: i migliori hosting per WordPress

3. Come installare WordPress in locale con EasyPhp 

Esistono diversi software gratuiti che permettono di installare WordPress sul proprio computer, qui te ne propongo un altro. Sto parlando di EasyPHP, un software libero e molto semplice da usare. In pratica con EasyPhp viene simulato un webserver Apache e un database MySQL sul proprio PC come un vero server remoto offerto dai vari servizi di Hosting e questo fa sì che si possa installare WordPress. Scarica da qui: EasyPhp

Conclusioni: come installare WordPress in locale o PC

In questo articolo molto dettagliato e tecnico, abbiamo imparato come installare WordPress in locale con i tre software più diffusi e usati da usare come server locale sul tuo PC e precisamente: Instant WordPress, XAMPP e EasyPhp.
Spero che anche tu sia riuscito ad installare WordPress in locale correttamente!

Se questa guida ti è piaciuta ti invito a condividerla sui social e a lasciare un commento nell’apposito box!

Se invece hai bisogno di assistenza per installare WordPress sul tuo PC posso farlo io al posto tuo tramite condivisione desktop (con TeamViwer o Skype) al costo di soli 10 euro! Puoi pagarmi tramite PayPal (pulsante presente nel menù di navigazione) oppure tramite ricarica Postepay.


Condividi questo contenuto sui social

Sostieni anche tu Creare Blog e Siti Web Wordpress con una piccola donazione con PayPal!

Donazioni sicure con PayPal
come creare un blog Wordpress
By Antonio Rizzo

Ideatore e fondatore di Creare Blog e Siti Wordpress. Consulente Wordpress per aziende e professionisti che desiderano promuovere i loro servizi o prodotti sul web attraverso un blog, sito web o ecommerce.

Rispondi con un commento

  Segui i nuovi commenti  
Notificami