WooCommerce

Email marketing WordPress: Getresponse verso Mailchimp

Email Marketing WordPress: ecco le due piattaforme più conosciute a confronto cioè Getresponse e Mailchimp. Oggi più che mai si dà grandissima importanza alle strategie digitali e in modo particolare alle Newsletter. Questo perché le Campagne DEM, acronimo di Direct Email Marketingdevono essere capaci di fidelizzare nel corso del tempo gli utenti iscritti alla mailing list del tuo sito WordPress.

Il processo di fidelizzazione è lungo e complesso, ma se ben strutturato, può portare a risultati importanti in termini di vendite dei prodotti e dei servizi aziendali.

Sì, perché non basta riuscire ad ottenere un nuovo iscritto al proprio sito web, la difficoltà viene dopo! Bisogna saper come e quante email inviare, ma soprattutto sapere quale piattaforma è più opportuno utilizzare a seconda delle proprie possibilità di tempo e costi.

In questo articolo vorrei concentrarmi su due piattaforme specifiche che ho avuto modo di sperimentare negli ultimi tempi per svolgere attività di direct email marketing, e che sicuramente sono anche quelle più conosciute e apprezzate: Mailchimp e Getresponse.

Mailchimp mi ha conquistato subito, fin da quando ho aperto il mio account personale. Mi sono trovato di fronte ad un’interfaccia semplice e intuitiva, con funzionalità gratuite interessanti.

Poi ho deciso di cambiare, di provare un nuovo servizio, più completo e professionale e mi sono rivolto a Getresponse: anche in questo caso un’interfaccia semplice in lingua italiana e con molte più funzioni di Mailchimp, ed infine anche la possibilità di gestire benissimo gli autorisponditori e creare Landing Page professionali e responsive, visibili da qualunque dispositivo (raramente, gli strumenti per creare pagine landing sono gratuiti) quindi un servizio aggiuntivo rispetto a Mailchimp da non sottovalutare che viene offerto da Getresponse.

Dato che le ho sperimentate entrambe oggi andremo a vedere i pro e i contro di Getresponse e di Mailchimp, per aiutarti a scegliere in quale delle due investire se hai deciso di investire e iniziare un’attività di email marketing su WordPress.

Mailchimp (piattaforma di email marketing free e/o premium integrabile in WordPress)

 email marketing WordPress con Mailchimp

Il primo strumento di email marketing che ho utilizzato e con il quale mi sono trovato bene per la semplicità e chiarezza delle sue parti.

Qui trovi un plugin per integrare e sincronizzare Mailchimp in WordPress: Chimpy -Mailchimp plugin

Vantaggi di Mailchimp

1. Account gratuito sempre

Ciò che rende questo servizio esterno eccezionale e appetibile da tantissimi è il fatto che puoi gestire gratuitamente fino a 2000 contatti con un account free che utilizzi, e non hai quei maledetti 30 gg di prova che ti obbligano poi a pagare un canone per mantenere attivo l’account.

Anche se è gratuito puoi usufruire da subito di tutte le funzionalità possibili offerte da Mailchimp: in questa pagina trovi tutto ciò che è incluso.

2. Semplicità ed immediatezza

Mailchimp è molto semplice anche nella creazione e invio di una nuova Campagna. In pochi click si personalizza il template con le informazioni aziendali che devono essere comunicate, seguendo un percorso predefinito per arrivare fino al fatidico pulsante “send now”.

3. Il monitoraggio

Nella pagina di riepilogo delle campagne si possono vedere in anteprima il CTR e il tasso di apertura di tutte le email inviate. 

Per ognuna di esse posso accedere a informazioni complete sul comportamento degli utenti nei confronti della email.

Viene indicato esattamente dove e in che percentuale gli utenti hanno cliccato, ma anche quante volte un determinato utente ha aperto la email.

Gli svantaggi di Mailchimp

L’account gratuito di Mailchimp non permette di organizzare una serie di autorisponditori automatici, a parte la prima email di benvenuto in seguito all’iscrizione dell’utente.

In ultimo, le email di Mailchimp spesso rischiano di finire sulla Tab Promozioni degli account Gmail, e questo sfavorisce l’apertura della stessa, in quanto si fa presto ad eliminare quelli che apparentemente sono messaggi pubblicitari.

Se desideri imparare ad usare questo efficace e ottimo strumento gratuito di email marketing qui trovi il: Video Corso MailChimp (riservato ai membri premium).

Getresponse autorisponditore: la piattaforma professionale di email marketing che lavora da sola e in italiano

email marketing wordpress con Getresponse

Nelle ultime settimane ho deciso di spostare tutti gli iscritti alla mia newsletter su Getresponse, perché è un’altra ottima piattaforma molto consigliata soprattutto per il discorso degli autorisponditori.

Aprire l’account è stato facile, ho deciso di pagare subito l’abbonamento base (i costi sono anche ragionevoli, ma leggermente più alti di Mailchimp) e trasferire tutti i contatti sul nuovo account.

1. Tutorial completi e gratuiti

Un grande punto a favore di Getresponse sono i tutorial gratuiti che vengono messi subito a disposizione di un nuovo utente per aiutarlo a capire bene come muoversi e come utilizzare la piattaforma al meglio.

2. Gli autorisponditori

Cosa sono gli autorisponditori? Si tratta di email automatiche periodiche che vengono inviate agli iscritti sulla base di determinate condizioni. Per esempio supponiamo di iscriverci ad una Newsletter e di ricevere subito dopo un’email con un link per scaricare un report gratuito di nostro interesse.

Su Getresponse si possono preparare e organizzare da subito le varie email che poi verranno inviate ad ogni nuovo utente, in modo che ogni singolo iscritto abbia lo stesso identico percorso di email.

3. Le landing page

Si possono creare delle splendide landing page per ottenere nuovi iscritti alla mailing list.

Getresponse mette a disposizione più di 100 template tra cui scegliere, e in modo semplice e intuitivo si può personalizzare ogni pagina creata a seconda delle proprie necessità.

Ecco qui sotto uno fra i migliori plugin WordPress per creare Landing Page professionali e responsive: JustLanded Landing Page

Per concludere vediamo qualche aspetto negativo di Getresponse: non ho personalmente apprezzato molto il sistema di monitoraggio delle Newsletter inviate, perché ritengo più semplice e chiaro quello di Mailchimp (ma è una cosa solo una cosa soggettiva e trascurabile).

Qui sotto il video: Getresponse ecco come funziona

Quale fra le due piattaforme di email marketing scegliere?

Bella domanda! Entrambe hanno dei pro e dei contro, ma sicuramente Getresponse risulta molto più professionale per il discorso degli autorisponditori automatici.

Se sei alle prime armi, Mailchimp è perfetto per la semplicità e chiarezza nella creazione delle email e nel monitoraggio delle stesse. Se invece stai cercando qualcosa di più professionale, automatizzato, di performante e sistematico, allora Getresponse è il miglior servizio di email marketing per WordPress.

Conclusione

In questo articolo di oggi ti ho illustrato e messo a confronto due piattaforme di email marketing integrabili su WordPress e che ritengo essere la migliori per creare e gestire una lista di contatti potenziali o effettivi tuoi clienti e cioè di: Getresponse e Mailchimp.

Se questo articolo ti è piaciuto ti invito a condividerlo sui social network oppure lascia un commento per suggerimenti o più semplicemente per condividere la tua esperienza se hai già usato uno dei servizi citati.

Lascia un commento

WooCommerce
CREA IL TUO BLOG WORDPRESSWeb Hosting Cloud Linux SSD per Wordpress