Risolvere 500 internal server error aggiornamento wordpress

By  /  Seguimi su:            

Risolvere il problema “500 internal server error” dopo un aggiornamento di WordPress.

Ecco la guida su come risolvere il problema 500 internal server error dopo un aggiornamento di WordPress.
Hai eseguito degli aggiornamenti WordPress ed ecco spuntare un nuovo problema! Per chi possiede un Blog ed utilizza WordPress molto probabilmente vi sarà capitato che accedendo al pannello di controllo del Blog (Bacheca) vi sia comparsa la notifica di aggiornamento.
Sicuramente la tentazione di effettuare l’aggiornamento del Blog è irresistibile. Proprio per questo motivo cliccate sulla notifica e fate partire l’aggiornamento automatico di WordPress. Terminata l’attesa per l’aggiornamento cliccate immediatamente su “Visualizza Sito” ed a questo punto si presenta una bruttissima sorpresa: cioè una pagina bianca con la scritta 500 Internal Server Error e non potrete più accedere al pannello di controllo di WordPress.
(Qui trovi: come disabilitare gli aggiornamenti automatici di WordPress).
Premetto che questo tipo di errore server succede a tutti quelli che usano hosting linux.
Ma da cosa dipende un errore 500 e soprattutto esistono soluzioni per risolverlo? Si tratta di una notifica del server che avvisa che la pagina che avete digitato e richiesto non è disponibile per via di una cattiva configurazione del server. Tipicamente un errore 500 può dipendere da permessi errati CHMOD (permessi su server Linux), da errori di sintassi nel file htaccess e da errori di configurazione del server su dedicati e VPS.
In questo articolo vi farò vedere e in modo abbastanza rapido come risolvere il problema 500 Internal Server Error quando si aggiorna ad una versione superiore.

Risolvere 500 Internal Server Error dopo un aggiornamento WordPress

come risolvere un errore 500 dopo aggiornamento wordpress
Il messaggio HTTP 500 Errore interno del server è senza dubbio uno tra gli errori più odiati da utenti e soprattutto sviluppatori.
Questo errore in realtà dice tutto e niente e crea solo panico tra gli utenti meno esperti.
Il codice http di questo errore, il 500, è generato dal webserver quando un errore di elaborazione ha impedito il corretto completamento della richiesta.
Sono vari i fattori che determinano questo errore:

  • memoria PHP insufficiente
  • file .htaccess corrotto
  • permessi errati sulle directory
  • errori nei plugin
  • errori nei temi

Potete comunque stare tranquilli perché la soluzione al problema 500 Internal Server Error in caso di aggiornamento di WordPress esiste e è anche semplice.
Se siete fra gli sfortunati che hanno riscontrato questo problema, molto probabilmente avete il sito su un hosting linux. La cause più frequenti dell’errore 500 in seguito ad un aggiornamento di WordPress sono due: memoria php insufficiente o errata configurazione dei permessi server.

Modificare i permessi server dei file e cartelle di WordPress per risolvere 500 internal server error dopo un update

Nello specifico l’errore 500 su WordPress dopo un aggiornamento è tipicamente un errore di permessi, che sono cambiati dopo l’update ed in questo caso dobbiamo reimpostarli sul server che ospita il nostro sito WordPress. La soluzione definitiva per risolvere l’errore 500 su WordPress dopo un aggiornamento e per evitare che si ripeta ad ogni aggiornamento di WordPress è la seguente:

  • accedete ai file tramite FTP e scaricate il file wp-config.php. All’interno del file wp-config.php inserite queste due righe di codice:
define('FS_CHMOD_FILE',0644);
define('FS_CHMOD_DIR',0755);

il file può essere modificato facilmente da qualsiasi editor di testi e deve essere salvato sempre nel formato PHP. Salvato il tutto ricaricatelo tramite FTP sul vostro spazio web (hosting);

  • oppure, molto più velocemente, aprite e modificate il file wp-config.php direttamente da cPanel del vostro hosting Web e salvate

Terminate una delle due procedure vi basterà richiamare e aggiornare la pagina precedentemente inaccessibile ed il vostro sito WordPress compreso il pannello di amministrazione sarà nuovamente accessibile. Se non si risolve neanche così, allora è un problema di altra natura ed forse meglio procedere con un minimo di diagnostica.

Aumentare la memoria php in caso di errore 500 di WordPress dopo un aggiornamento automatico

Mi è capitato più volte di dover aumentare la memoria PHP di WordPress per poter far funzionare qualche plugin che richiede un pò di “prestazioni” (ad esempio Woocommerce). Ma può succedere anche in seguito ad un aggiornamento automatico di WordPress eseguito direttamente dalla bacheca cliccando sul pulsante “aggiorna adesso”.
Di solito ci si accorge di questo problema quanto visualizziamo il seguente errore:

Fatal error: Allowed memory size of 8388608 bytes exhausted (tried to allocate 1234 bytes) in /web/htdocs/www.sito.it/file.php on line 123

Dopo questo messaggio errore se cerchiamo di accedere di nuovo alla pagina di amministrazione del nostro sito WordPress visualizzeremo sul nostro browser “500 internal server error”.  E’ possibile rimediare al problema della memoria php WordPress insufficiente che causa l’errore http 500, apportando una modifica direttamente nel file di configurazione di WordPress “wp-config.php” che troviamo nella root (pubblic_html), senza dover aumentare la memoria lato server.
Per aumentare la memoria utilizzabile è sufficiente inserire questa stringa dentro il file wp-config.php:

define('WP_MEMORY_LIMIT', '128M');

I valori impastabili sono: 64MB, 96MB, 128MB, 256MB, 512MB in funzione del vostro Hosting. Quindi nel caso il vostro file config.php abbia impostato un valore un valore al di sotto di quello suggerito sopra modificatelo per evitare il 500 internal server error.
Ora ricaricate la pagina web precedentemente richiesta e inaccessibile e vedrete che sarà adesso visibile.
Qui sotto trovi la video guida su come modificare il file config.php per aumentare la memoria php di WordPress (WordPress memory limiy)
https://youtu.be/OiyPHr-naPU?rel=0

Conclusioni

Con questa guida hai imparato come risolvere risolvere 500 internal server error dopo un aggiornamento WordPress. Qui invece trovi per completezza un articolo su: i migliori hosting per WordPress. Infine, ti raccomando sempre, prima di effettuare un aggiornamento automatico di WordPress, di fare un backup di WordPress e disabilitare tutti i plugin attivi.
Spero di esserti stato utile con questa guida e ti invito a lasciare un commento su questa guida o suggerimento in merito!


Condividi questo contenuto sui social

Sostieni anche tu Creare Blog e Siti Web Wordpress con una piccola donazione con PayPal!

Donazioni sicure con PayPal
come creare un blog Wordpress
By Antonio Rizzo

Ideatore e fondatore di Creare Blog e Siti Wordpress. Consulente Wordpress per aziende e professionisti che desiderano promuovere i loro servizi o prodotti sul web attraverso un blog, sito web o ecommerce.

Rispondi con un commento

  Segui i nuovi commenti  
Notificami